Offida, convocato il Consiglio Comunale

20140615-192806-70086332.jpg

Offida – Giovedì 27 novembre 2014, alle ore 16,30 è stato convocato il Consiglio Comunale, per discutere il seguente ordine del giorno: 1. Mozione Movimento 5 Stelle – prot. 5236/2014: insediamento inceneritori e/o termovalorizzatori; 2. Mozione Movimento 5 Stelle – prot. 6033/2014: Decreto Legislativo “Sblocca Italia”; 3. Assestamento generale del Bilancio di Previsione esercizio 2014; 4. Variante parziale al P.R.G. relativa a diverse aree comunali. Esame osservazioni e controdeduzioni. Adozione definitiva ai sensi dell’art. 26 della L.R. n° 34/92 e s.m.i;
5. Metanodotto Cellino/Teramo/San Marco. Accertamento conformità urbanistica, apposizione vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità. Espressione parere di competenza; 6. Piano di valorizzazione /dismissione patrimonio immobiliare anno 2014. Integrazione dismissioni; 7. Modifica regolamento per il funzionamento del Consiglio e delle Commissioni Consiliari. (red)

Francobollo speciale per l’Offida docg

francobollo offida docg

Il Ministero per lo Sviluppo Economico emetterà un francobollo da 80 centesimi sui vini DOCG Italiani, nella serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” tra i quali figura l’Offida docg. Gli altri vini sono: Babaresco (Piemonte), Castel del Monte Nero di Troia Riserva (Puglia), Chianti (Toscana), Colli Euganei Fior d’Arancio (Veneto), Franciacorta (Lombardia), Frascati Superiore (Lazio), Gattinara (Piemonte), Piave Malanotte (Veneto), Recioto di Soave (Veneto), Rosazzo (Friuli), Ruchè di Castagnole Monferrato (Piemonte), Taurasi (Campania), Val di Cornia Rosso (Toscana), Vernaccia di San Gimignano (Toscana).

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita «Offida» è riservata ai vini che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione per le seguenti tipologie: «Offida» Pecorino, «Offida» Passerina, «Offida» rosso. Questi vini devono essere ottenuti dalle uve prodotte dai vigneti aventi nell’ambito aziendale la seguente composizione ampelografica: «Offida« Pecorino: Pecorino: minimo 85%; «Offida» Passerina: Passerina: minimo 85%; «Offida» rosso: Montepulciano: minimo 85%.

L’Ufficio Postale di Offida ha predisposto, per il giorno di emissione, un annullo speciale di Filatelia di Poste Italiane. Il francobollo è stato realizzato da Tiziana Trinca, artista del Centro Filatelico  dell’IPZS.

Alberto Premici

Avis Offida, giornata del donatore

cropped-avis-offida-45c2b0-anniversario.jpg

OFFIDA – L’Avis Comunale di Offida organizza per il 30 Novembre 2014 la GIORNATA del “DONATORE, rivolta ai propri soci “Donatori”, “ex Donatori”, “Sostenitori”, loro famigliari e aggregati. Programma: ore 10:00 Santa Messa nella Chiesa del Miracolo Eucaristico, S. Agostino, in Offida; ore 11:00 Presso la Sala Consiliare del Comune di Offida: saluto ai partecipanti, brevi interventi delle personalità intervenute e consegna delle Benemerenze, ai donatori che hanno raggiunto nel corso del 2014 le soglie di donazioni previste dallo Statuto Nazionale e del suo Regolamento di Attuazione. ore 13.00: Pranzo Sociale presso Hotel Ristorante “La Fonte” in Offida. MENU’: antipasto all’italiana, vol au vent, cestino di grana con fegatini, olive all’ascolana, polenta con funghi porcini, fungo ripieno, ravioli speck e zafferano,  maccheroncini al ragù, vitella al forno con patate, agnello in salsa, cinghiale in salmì, insalata, dolce, spumante, frutta, caffè, digestivi. Costo di partecipazione al pranzo: Soci ed ex Soci 16,00 € – familiari e aggregati 24,00 €

INFO: 338 5636266 (Mauro), 0736 889583 – 333 8564360 (Giuliano), sede AVIS di Offida tel. 0736 880751, il venerdì dalle 18:00 alle 20:00. E-mail: offida.comunale@avis.it

(fonte: Avis Offida)

A Offida corso sul giornalismo d’inchiesta

logo

L’Ordine dei giornalisti delle Marche ha organizzato per sabato 29 novembre a Offida, in collaborazione con il Premio “Tonino Carino”, un corso di formazione sul giornalismo d’inchiesta. Si svolgerà nella sola mattinata, dalle 9 alle 13, presso il Teatro Serpente Aureo, Iscrizioni sulla piattaforma nazionale Sigef (link nel menù a destra). Costo: 10 euro (diritti di segreteria) da versare in anticipo attraverso bonifico (IBAN IT94G0605502600000000022712).

Ulteriori informazioni: info@odg.marche.it  -Crediti: 4 – Programma: Tema: L’inchiesta tra fronti e confronti – Ore 9: Il giornalismo nell’era digitale. Perché l’inchiesta è “merce” sempre più rara (Gianni Rossetti, direttore scuola giornalismo di Urbino). Ore 10: La guerra fra cronaca pura e inchiesta (Toni Capuozzo, inviato di guerra) – Ore 11: L’inchiesta. Perché le bellezze sono sotterranee come i rifiuti (Emilio Casalini, vincitore Premio Ilaria Alpi 2012) – Ore 12: Conclusioni di Nuccio Fava.

(Fonte: Ordine dei Giornalisti delle Marche)

Offida, festa di S.Cecilia e riconoscimenti ai Carabinieri in congedo

10513533_10203549629480319_1847515123112293405_n

Domenica 23 novembre 2014, il Corpo Bandistico “Città di Offida” ha organizzato la tradizionale manifestazione in onore di S. Cecilia, patrona dei musicisti, predisponendo il seguente programma: ore 11.45  – Teatro Serpente Aureo, concerto diretto dal M.° Ciro Ciabattoni – ore 13,30 – Ristorante “La Fonte” di Offida, pranzo.

Durante il concerto l’associazione musicale, presieduta da Giancarlo Premici, in occasione del bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, avvenuta il 13 luglio 1814, consegnerà riconoscimenti ai carabinieri a riposo, che hanno prestato servizio in Offida e ancora qui residenti.

Il corpo bandistico offidano, dopo aver riscosso un notevole successo nei concerti estivi, in particolare con lo straordinario “Tributo a Morricone” del 25 luglio u.s., torna ad esibirsi nella propria cittadina, con un nuovo repertorio musicale, nel quale non poteva mancare “La Fedelissima”, marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, scritta nel 1929 dal maestro Luigi Cirenei, primo direttore della banda musicale dell’Arma.

Si ricorda che sono aperte le iscrizioni ai corsi di orientamento musicale ad indirizzo bandistico, organizzati dal Corpo Bandistico “Città di Offida”, promossi dalla Regione Marche, dalla Provincia di Ascoli Piceno e dal Comune di Offida.

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Offida, gli enti ed i privati sostenitori, il maestro e gli associati – dichiara il presidente dell’associazione Giancarlo Premici – per la disponibilità e l’amore che hanno sempre dimostrato nei confronti della più antica istituzione musicale cittadina, rinnovando l’invito a partecipare alla festa di S.Cecilia”.

Per informazioni sulla manifestazione, sui corsi di orientamento musicale ad indirizzo bandistico e prenotazioni è possibile rivolgersi al M.° Ciro Ciabattoni (tel. 0736/880117), al Presidente Giancarlo Premici (tel. 0736/880009) – email: bandaoffida@gmail.com.

(nella foto: Tributo a Morricone 2014 – Offida, Piazza del Popolo 25 luglio)

Alberto Premici

Grand Tour Cultura 2014 fa tappa in Offida

20140617-140308-50588522.jpg

I Laboratori didattici “Museo Aldo Sergiacomi” e la Fondazione Lavoroperlapersona protagonisti del Grand Tour Cultura 2014. Scultura e territorio. Una giornata di cultura e arte, musica e convivialità in ricordo di Aldo Sergiacomi a venti anni dalla scomparsa.

Anche Offida infatti, con i Laboratori didattici “Museo  Aldo Sergiacomi” – Fondazione  Lavoroperlapersona, aderisce al Grand Tour cultura 2014, l’iniziativa promossa dal MAB Marche, il coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI, AIB e l’assessorato alla cultura della Regione Marche, con la collaborazione dell’Amministrazione  comunale  e del Corpo Bandistico della Città di Offida.

Il programma di sabato 15 novembre prevede una visita guidata alle sale del Museo e ai luoghi della Fondazione Lavoroperlapersona (http://www.lavoroperlapersona.it), dove vengono realizzate alcune delle iniziative educative e culturali destinate ai bambini, agli adolescenti, giovani, ricercatori e adulti. Si prosegue con una conferenza del Prof. Stefano Bracalente dal titolo ‘Cherubini e Angeli Ribelli in terra marchigiana: raffronti, antitesi e consonanze da Aldo Sergiacomi a Osvaldo Licini’, per valorizzare le trame culturali e artistiche del territorio, e con il concerto del ‘Corpo Bandistico Città di Offida’ diretto dal M.° Ciro Ciabattoni. Per terminare il Grand Tour. Infine, una cena al ristorante ‘Osteria Ophis’ con esposizione di opere dello scultore Aldo Sergiacomi.

Le iniziative culturali ed educative offriranno l’opportunità di conoscere, non solo le opere e i luoghi dove ha lavorato lo scultore offidano, ma anche i Laboratori didattici (www.museosergiacomi.it) e le attività della Fondazione Lavoroperlapersona.

“Siamo contenti di promuovere questa giornata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale” – afferma Gabriele Gabrielli, Presidente della Fondazione Lavoroperlapersona – “per ricordare Aldo Sergiacomi e con lui l’importanza del lavoro, delle arti e degli altri linguaggi attraverso cui la persona si esprime. Abbiamo tutti bisogno – piccoli, giovani e adulti – di educarci continuamente attorno a questi valori che rinsaldano i legami della società”.

Una giornata da non perdere, tra cultura e musica, bellezze architettoniche e piaceri eno-gastronomici di Offida, uno dei borghi più belli d’Italia curata dall’educatrice Sara D’Angelo e da Giancarlo Premici, project leader della Fondazione Lavoroperlaersona.

Il programma dettagliato è visibile all’indirizzo: http://www.lavoroperlapersona.it/7600-2/

La partecipazione alle visite dei Laboratori e della Fondazione, alle iniziative culturali e al concerto è gratuita. Per partecipare alla cena invece è necessario invece prenotarsi telefonando o inviando una mail al ristorante “Osteria Ophis”.

Osteria Ophis: 0736 889920 – info@osteriaophis.com

 Per informazioni: Mob. 3384240410 – 3335853509

 Ufficio stampa: Alberto Premici ufficiostampa@lavoroperlapersona.it

 

 

Un sms contro bulli e droghe

bullismo

ASCOLI PICENO – 43002: il nuovo servizio di SMS che consente ai cittadini di segnalare gratuitamente e in forma anonima episodi di spaccio e bullismo verificatisi in ambito scolastico, è attivo anche nella provincia di Ascoli Piceno dal 4 Novembre 2014. Tematica già affrontata in sede di riunione svoltasi in Prefettura in data 20 Ottobre 2014, durante la quale il Prefetto ha fatto presente che il progetto, promosso dal Ministero dell’Interno, ha l’obiettivo di favorire le più ampie sinergie fra tutti i soggetti pubblici e privati impegnati nella prevenzione e contrasto ai cennati fenomeni, per rafforzare la percezione della sicurezza e stimolare, specie fra i giovani, la segnalazione degli episodi in argomento e la diffusione della cultura della legalità.

Basterà un breve messaggio di testo telefonico al numero 43002 preceduto dall’indicazione della provincia, per segnalare eventuali episodi di spaccio e bullismo. Le segnalazioni verranno ricevute in Questura e saranno successivamente trattate da personale della Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri sulla base di specifici e predefiniti criteri di alternanza e ripartizione territoriale.
(red)

I caduti offidani e la Festa dell’Unità Nazionale

COMMEMORAZIONE CADUTI

I caduti offidani.

OFFIDA – Nella giornata del 4 novembre si celebra in tutt’Italia l’anniversario della vittoria e della conseguente fine della prima guerra mondiale, sancita nel celebre Bollettino della Vittoria delle ore 12,00 del 4 novembre 1918, con il quale il generale Diaz, comandante supremo dell’Esercito Italiano, annunciava la vittoria dell’Italia e la disfatta nemica. Il bollettino si concludeva con la famosa frase di Diaz: “I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza”.

La ricorrenza inoltre è  l’unica festa nazionale che abbia attraversato l”Italia liberale, fascista e repubblicana.

In occasione di tale ricorrenza l’Amministrazione Comunale di Offida ha organizzato una manifestazione celebrativa per domenica 9 novembre 2014. Il programma prevede alle ore 10,00 la- Santa messa per i caduti presso il Santuario del Miracolo Eucaristico e alle 10,45 la tradizionale deposizione di una corona d’ alloro al monumento ai caduti in Piazza della Libertà.

Il monumento è stato inaugurato il 15 agosto 1923. Su grosse lastre marmoree sono riportati i nomi dei soldati che hanno perso la vita in battaglia nella prima e seconda guerra mondiale oltre che nella guerra di Libia (1913-1921).

Nella parte superiore della facciata principale sono presenti tre corone di alloro alternate a due spade, in quella inferiore si trovano lo stemma del comune di Offida e una targa in bronzo con una dedica. Ai lati della lapide sono posizionate due aquile in bronzo che reggono una ghirlanda di rami di quercia. Nella parte superiore delle due facciate laterali sono presenti degli altorilievi che rappresentano un elmetto posto su una spada. Nella facciata posteriore troviamo un’iscrizione con il nome del Sottotenente Medico del 4° reggimento bersaglieri, Loris Annibaldi (Offida, 11 marzo 1912 – Ersekë, 21 novembre 1940), insignito nel 1940, della medaglia d’oro al Valor Militare,  con la seguente motivazione:

Ufficiale medico di battaglione, si offriva di far parte di un reparto incaricato di attuare un colpo di mano nelle linee nemiche. In nove successivi giorni di continui aspri combattimenti, si prodigava in maniera ammirevole nella sua missione, distinguendosi per coraggio ed altruismo. Ferito ad una gamba rifiutava di essere sgombrato e ordinava ai porta feriti di portargli vicino i colpiti per prestar loro le prime cure. Rimasto sul terreno della lotta, dopo che i superstiti del battaglione, rotto il cerchio nemico che li rinserrava, si erano aperti un varco, al nemico sopraggiunto, che gli intimava la resa, rispondeva con le ultime bombe a mano provocandone la reazione che lo colpiva mortalmente. Immolava così la sua fiorente giovinezza per aver voluto generosamente oltrepassare i limiti dei più alti doveri di soldato e di medico. Erseke q. 1431 -1464 (Fronte greco), 12. 21 novembre 1940.

A lui sono intitolate una piazza e l’ex ospedale civile in Offida, mentre a Milano, nel 1953, l’Ospedale Militare -Caserma, in Via Saint Bon Simone.

Iscrizioni presenti nel monumento ai caduti di Offida
MORTI SUL CAMPO O IN SEGUITO A FERITE:
Vannicola Defendente, Ciabattoni Giuseppe, Feriozzi Nazzareno, Brandimarti Giuseppe, Galiè Adamo, Petrocchi Fedele, Acciarri Antonio, Acciarrini Francesco, Amabili Vincenzo, Antonelli Giuseppe, Aurini Pietro, Borzacchini Filippo, Candellori Antonio, Candellori Carlo, Capriotti Luigi di Piet., Capriotti Luigi di Sab., Ciabattoni Bernardo, Cicconi Fedele, Cimaroli Emidio, Ciotti Camillo, Cocci Sante, Conti Pasquale, Croci Nazzareno, D’Angelo Ferdinando, D’angelo Filippo, D’angelo Nicola, De Santis Antonio, Ficcadenti Sante, Filippoli Emilio, Giobbi Giuseppe, Giobbi Ugo, Gregori Emidio, Lanciotti Giacinto, Laudadio Alleo, Luzi Anacleto, Massacci Pietro, Massicci Francesco, Maurizi Bernardino, Morganti Giacinto, Mosca Domenico, Mozzoni Armando, Nespeca Luigi, Pasqualini Fedele, Pierantozzi Domenico, Pierantozzi Giovanni, Quinzi Nazzareno, Rosini Umberto, Sabbatini Sabatino, Scalpelli Giacomo, Sergiacomi Giuseppe, Tassi Ettore, Tilli Camillo, Travaglini Giovanni, Virgili Nazzareno, Viviani Pilade. 
MORTI IN PRIGIONIA: 
Aquaroli Nicola, D’angelo Giovanni, D’angelo Giuseppe, Di Nicolò Sante, Gabrielli Giacinto, Guidotti Sante, Peroni Nicola, Perozzi Nicola, Simonetti Carlo, Vallorani Dionisio.
DISPERSI IN GUERRA: Amabili Nazzareno, Armandi Antonio, Calvaresi Francesco, Ciabattoni Arturo, Cocci Filippo, Coccia Giovanni, Feriozzi Giovanni, Marcelli Nazzareno, Michelangeli Raniero, Pasqualini Giuseppe, Premici Francesco, Simonetti Antonio, Stipa Pietro, Tanzi Filippo, Traini Lorenzo, Travaglini Nicola. 
MORTI IN COMBATTIMENTO O IN SEGUITO A FERITE: 
Rosini Giovanni, Marcucci Guido, Pasqualini Luigi, Pellei Pietro, Travaglini Ivo, Massaroni Pacifico, Benfaremo Guido, Catalini Giuseppe, Ciabattoni Arturo, Ciabattoni Nicola, Ciabattoni Concetto, Cicconi Cesare, Cocci Quinto, De Angelis Bernardo, Gabrielli Nazzareno, Grilli Domenico, Piergallini Ettore, Sciarroni Domenico, Stipa Cesare, Vallorani Bernardo. 
CADUTI DALLA GUERRA LIBICA: 
Donati Donato, Premici Emilio. 
MORTI IN PRIGIONIA: 
Listrani Fred, Di Ruscio Ernesto, Carfagna Manlio, Piunti Giovanni, Fioravanti Luigi, Laudadio Ettore, Spinelli Giuseppe. 
DISPERSI IN GUERRA: 
Rosini Fortunato, Carducci Carlo, De Stefanis Panpilo, Vannicola Primo, Brandimarti Lamberto, Ameli Nazzareno, Capriotti Giovanni, Ciabattoni Quirico, Cicconi Orlando, Cocci Luigi, Cocci Martino, Croci Osvaldo, Falcioni Guido, Nespeca Quintilio, Osimi Arturo, Pierantozzi Giovanni, Seghetti Silvio, Simonetti Bernardo, Talamonti Emidio, Ficcadenti Luigi. 
MEDAGLIA D’ORO:  Sottotenente Loris Annibaldi.
“PER VOI-FRATELLI SOLDATI, PURO ONORE DI OFFIDA NOSTRA, IL RICONOSCENTE AMORE-IL VOTO ROMANO, PERCHE’ IL VOSTRO MARTIRIO SIA MONITO AL MONDO-AI POPOLI, CHE ITALIA VIVE” 
LUIGI MICHELI

XV AGOSTO MCMXXIII COLONNELLO DI FANTERIA”

MCMXV-MCMXVIII

(nella vecchia foto: commemorazione ai caduti in Offida)

Alberto Premici