La secolare processione del Cristo Morto di Offida

di Alberto Premici

imageCome tradizione, venerdì, avrà luogo la suggestiva processione del Cristo Morto che in Offida ha origini antiche. Tutto ha inizio dalla fondazione della Confraternita (o Compagnia) dei SS.Cuori di Gesù e Maria nell’anno 1770, per iniziativa di alcuni benemeriti locali intenzionati a rafforzare la devozione. Per concretizzare l’iniziativa era indispensabile disporre di un luogo ove riunirsi in preghiera ed organizzare l’opera di apostolato. Pertanto si procedette all’acquisto della chiesa di “S.Giovanni in piazza” che apparteneva alla parrocchia di S.Nicolò. Fissati i termini dell’accordo con il parroco Don Giovanni Battista Chiappini ed ottenute le debite autorizzazioni dall’Autorità Ecclesiastica, fu istituita la “Confraternita dei SS.Cuori di Gesù e Maria” che, fra i tanti obblighi dei Confratelli, prevedeva in modo specifico di “fare la processione con il Cristo Morto nel venerdì Santo di ogni anno”.

Nei primi tempi la processione veniva effettuata utilizzando una lettiga a mano la cui ultima versione risale al 1819. Successivamente i Confratelli, constatato che tale lettiga non rispondeva più alla solennità della sua funzione, decisero di costruire un nuovo “carro ricco e nobile onde potervi portare in processione, con vero decoro e devozione” il simulacro del Cristo Morto. Affidarono quindi nel 1868 al Prof.Alcide Allevi di Offida l’incarico di redigere il progetto ed al Sig.Lorenzo Mancini di Ascoli Piceno la cura delle decorazioni. Per l’esecuzione dei ricami in argento vi fu una vera gara tra cittadine benemerite offidane che, sotto la sapiente guida della Sig.ra Aloisa Donati, aiutarono le Monache Benedettine nel delicato e difficoltoso compito.

Dopo due anni il nuovo maestoso carro (“la bara” come ancora oggi viene comunemente chiamata) era pronto e fu inaugurato la sera del Venerdì Santo del 1870. Oggi è sostanzialmente integro ed esempio mirabile del famoso artigianato offidano di un tempo, ancora presente in innumerevoli manufatti della cittadina. La processione, sentita e molto suggestiva, ha ancora oggi una notevole partecipazione di fedeli e vede presenti autorità civili, militari e religiose cittadine, accompagnate dal corpo bandistico Città di Offida nel tradizionale percorso  all’interno del centro storico.

Di Fabio Curzi e Anna Maria Carfagna

Immagini della Processione del Cristo Morto nel Venerdì Santo ad Offida. Le prime fotografie presenti risalgono agli anni ’20 e ’40 del ‘900, e illustrano i dettagli di composizione del corteo, la vestizione della bara e lo svolgimento della processione.

Offida Film Festival 2015

Senza nome

OFFIDA – Torna l’appuntamento con Offida Film Festival dall’ 8 al 10 maggio evento della Fondazione LavoroPerLaPersona. Un’occasione unica per promuovere il lavoro a servizio della persona attraverso un ricco palinsesto in cui si alterneranno proiezioni, rassegne fotografiche, documentari, conferenze e dibattiti. Rivolto a cittadini e formatori, manager e professionisti, ma soprattutto giovani e studenti interessati ad approfondire e discutere – ricorrendo anche al linguaggio del cinema – le relazioni tra persona e lavoro e i valori promossi dalla Fondazione. A breve pubblicheremo il programma dettagliato ed altre informazioni utili.

Info: Lucia Ladowski cell: 389.1822210 email: comunicazione@lavoroperlapersona.it – Giorgio Tintino cell 329.2273622 email: g.tintino@lavoroperlapersona.it

Calendario eventi 2015 

(red)

Chiusura temporanea al transito della S.P. Rosso Piceno Superiore

IMG_0257

OFFIDA – L’Amministrazione Comunale avvisa che a seguito di lavori urgenti per la messa in sicurezza del metanodotto sulla S.P. n.1 “Rosso Piceno Superiore” verrà interrotta la circolazione dal 30.03.2015 al 03.04.2015 così come previsto dall’ordinanza n. 43/2015 della Provincia di Ascoli Piceno, dal km.17+980 al km.18+080. Il traffico veicolare sarà deviato nel seguente modo: Traffico veicolare da Offida (con direzione Acquaviva Picena/Castorano) – altezza bivio: S.P. n. 118 Molini – S.P. n. 1 Rosso Piceno Superiore – S.P. n. 172 Circonvallazione di Offida, deviazione obbligatoria su strada S.P. n. 118 Molini, S.P. n. 92 Valtesino, direzione mare fino a strada S.P. n. 245 Ponte Antico verso S. Savino; Traffico veicolare da Offida (con direzione San Benedetto del Tronto) – altezza bivio: S.P. n. 118 Molini – S.P. n. 1 Rosso Piceno Superiore – S.P. n. 172 Circonvallazione di Offida, deviazione obbligatoria su strada S.P. n. 118 Molini, S.P. n. 92 Valtesino, direzione mare; Traffico veicolare da San Benedetto – Acquaviva Picena (con direzione Offida) – altezza bivio S. Savino, deviazione obbligatoria su S.P. n. 245 Ponte Antico, verso strada S.P. n. 92 Valtesino direzione Offida, strada S.P. n.118 Molini e strada S.P. n. 172 Circonvallazione di Offida direzione Offida/Ascoli Piceno o S.P. n. 1 Rosso Piceno Superiore direzione Offida; Traffico veicolare da Spinetoli (con direzione Offida) – altezza bivio strada S.P. n. 18 Castorano – strada S.P. n. 136 Ferretti, deviazione obbligatoria su strada S.P. n. 18 Castorano direzione Castorano fino a strada S.P. n. 235 ex SS 4 Salaria. (red)

All’Osteria Ophis omaggio a pane e pizza

pizzaBig

OFFIDA – Lo chef Daniele Citeroni Maurizi dell’Osteria Ophis, coadiuvato da due giovani maestri panificatori, Pasquale Polito e Gregorio Di Agostini, faranno riscoprire stasera i piaceri del pane e della pizza e la loro importanza nell’alimentazione, durante la cena a tema “A cena con… il pane e la pizza”.  Questo il menu: un benvenuto di piccola arte bianca, (tre scarpette: concentrato di minestrone, fonduta marchigiana e essenziale di brodetto), poi pizza in teglia, pizza napoletana e pizza fritta, per finire hamburger vegetariano. In abbinamento birra e vini del territorio. Info: 0736 889920

ap

Offida, convocato il Consiglio Comunale

20140615-192806-70086332.jpg

OFFIDA – Giovedì 19 marzo 2015 ore 15,00 è stato convocato il Consiglio Comunale per discutere il seguente ordine del giorno: 1. Approvazione verbali precedenti sedute consiliari; 2. Approvazione della variante puntuale al P.R.G. adeguato al P.P.A.R. relativa all’ex deposito stazione tramviaria, ai sensi dell’art. 26 della L.R. n° 34/92 e s.m.i; 3. Variante al P.T.C dell’agglomerato di S. Maria Goretti di Offida, approvata dal Consorzio di Sviluppo Industriale delle Valli del Tronto, dell’Aso e del Tesino, ai sensi del combinato disposto dell’art. 26 della L.R. n° 34/92 e dell’art. 4 della L.R. n° 48/96: determinazioni; 4. Approvazione piano di valorizzazione e dismissione del patrimonio immobiliare – anno 2015; 5. Gestione ed uso delle strutture museali e turistiche : indirizzi; 6. Approvazione regolamento per la disciplina delle missioni e dei rimborsi delle spese di viaggio per gli amministratori e dipendenti comunali; 7. Parere negativo alle trivellazioni nel piceno; 8. Progetto aree interne “Alto Picenum”, costituzione aggregazione. (red)

Domenica torna l’ora legale

orol

Alle 2 di notte di domenica 29 marzo 2015 le lancette andranno infatti spostate un’ora in avanti. Il momento del passaggio dall’ora solare all’ora legale è stato fissate alle 2 di notte per ridurre al minimo ogni possibile disagi. Il motivo per cui si passa all’ora legale è una convenzione che consente di risparmiare luce elettrica in favore di luce solare per molti mesi, tant’è che in Italia è stato calcolato che in 6 anni sono stati risparmiati ben 6 miliardi di Kilowatt/h, per un risparmio quantificabile in circa 900 milioni di euro.

approfondimenti

Offida, Rassegna di Comicità “La Città del Sorriso”

2

OFFIDA – Prende il via la rassegna di comicità a Teatro “La Città del Sorriso”, dal 14 marzo al 16 maggio, al Serpente Aureo, si alterneranno quattro comici di altissimo livello. “Comicità e sorriso si sposano perfettamente con Offida – commenta il vice sindaco, Isabella Bosano – ed è per questo che, nonostante la crisi, proponiamo questa novità alla stagione teatrale”. Dello stesso parere il presidente della Pro Loco, Tonino Pierantozzi, che nonostante abbia sottolineato le difficoltà del momento ad aprire i teatri, ribadisce con forza anche l’impegno dell’associazione di cui è presidente, a tenere vive le attività culturali della città.

Il direttore artistico della rassegna, Luca Sestili, ha ringraziato l’amministrazione pubblica per l’opportunità che gli è stata data: “Per me è un piacere lavorare a Offida, che è veramente la Città del Sorriso e il logo del manifesto, con le due poltroncine che sorridono, ne è l’emblema. ”.
Tornando al cartellone, si comincerà con Paolo Hendel il prossimo 14 marzo. Il comico porterà per la prima volta sul palcoscenico “Carcarlo Pravettoni come truffare il prossimo”. Il bieco imprenditore, noto personaggio di Hendel, lascia le piazze e la tv, e sbarca a teatro con le sue personali soluzioni, ovviamente disoneste, alla crisi che attanaglia gli italiani. Il 28 marzo darà la volta di Andrea Perroni con lo spettacolo “Siete tutti invitati”, il giovanissimo comico, reduce di Zelig in cui si è fatto conoscere per il tormentone “Hai capito chi è?”, attualmente conduce il programma Radio2 Social Club affiancando Luca Barbarossa.
Il 18 aprile ci sarà Giorgio Montanini, che proprio dal palcoscenico di Offida, l’anno scorso, annunciò che avrebbe debuttato in un programma tutto suo. Il comico negli ultimi tempi, trattando le tematiche senza troppi filtri, si è avvicinato di più alla satira. “Montanini – sottolinea Sestili – definisce il suo spettacolo come un viaggio alla ricerca del marcio che ci è scivolato dentro e che ci rende tutti uguali”. Infine sarà colui che è definito il “senatore della comicità”, Raul Cremona, che torna sul palcoscenico per raccontare il suo amore per la magia e a riproporre tutti i suoi personaggi più noti.

“Di ridere abbiamo bisogno – ribadisce il consigliere Alessandro Straccia – e questa rassegna è dedicata all’ottimismo e alla comicità. Essendo poi Offida, il paese dell’accoglienza, invitiamo tutti a partecipare”. Isabella Bosano conclude la presentazione con una frase calzante di Victor Hugo che sintetizza la manifestazione: “Il riso è il sole che scaccia l’inverno dal volto umano”.

I biglietti costeranno 20, 15 e 10 euro, mentre gli abbonamenti 70, 55, 35 euro. Si potranno acquistare su Live Ticket e in tutte le tabaccherie legate al portale, come la Tabaccheria Simonetti a Offida. (Fonte: URP Comune di Offida)

“Quando i Piceni divennero Romani”

piceni

Marche Centro d’Arte organizza un ciclo di visite al territorio in alcuni dei luoghi dove sono raccolti reperti archeologici del periodo storico a cui fa riferimento il progetto. Il ciclo è diviso in 3 Tour secondo il seguente calendario: 7 Marzo 2015 – 1° Tour – Cupra Marittima e Ripatransone, 15 Marzo 2015- 2° Tour – Martinsicuro, Monsampolo e OFFIDA, 22 Marzo 2015 – 3° Tour- San Benedetto del Tronto. Info e prenotazioni: cel. 348 – 3369040 – info@marchecentrodarte.it

(red)

20° Festival dell’Adriatico, semifinali al Serpente Aureo

teatro

OFFIDA – ELENCO UFFICIALE DEGLI AMMESSI ALLE SEMIFINALI NAZIONALI DEL 20° FESTIVAL DELL’ADRIATICO PREMIO “ALEX BARONI 2015″; che si svolgeranno il 8 e 9 MARZO nello splendido Teatro Serpente Aureo di Offida; presenta Luca Sestili, ingresso libero: 2 EleMenti RM – Alessandra Mandolini AP – Alessandro Catalini MC – Alice (Tamborra) PE – Andrea (Cagossi) PU – Antonio (Gorgoretti) TE – Arianna Torti AQ – Benedetta (Capozucca) MC – Benedetta Pedicone TE – Cristina B (Bernabei) VR – Cristina Rodorigo AQ – Danira (Micozzi) TE – Davide Pezzilli CT – Duel (Antonio e Maria) AP – Ebby (Federica Ebiuwa) MC – Edoardo Gili PU – Elisa Del Prete PU – Elisa Denti PU – Elisa Prieto AQ – Emanuela Maurizi FM – Kikka (Federica Di Domenicantonio) TE – Fede (Federica Di Girolamo) AP – Federica (Pento) PE – Gabriele (Barnabei) TE – Gaia (Di Giuseppe) TE – Gaya (Anglani) FM – Giada Vitale PU – Gianci (Giacinto Ceroni) AP – Giorgia (Caronna) TO – Giorgia (Filiaggi) AP – Giorgia Montevecchi RA – Gloria (Vampa) PU – J.And (Andrea Bernardini) AP – Ludovica Galliani TE – Mariano Bassetti AP – Maria Valle TE – Martina Panzella RN – Michele Mazzaferro FM – Nanco (Nino Di Crescenzo) TE – Nicole (Di Virgilio) PE – Niki (Alberta Stampone) CH – Paolo Battista CH – Pierre Ferrante (Pietro Zazzarini) BA – Priscilla (Di Benedetto) TE – Serena (Lo Cane) TE – Sharin (Torre) FM – Stefano (Iannotta) TE – Teo Manzoni AN – Turkish Cafè FM – Valentina Astolfi AP – Viola Bacia Tutti TE

(red)

23a edizione di Tipicità

Tipicita_Festival_Marche

FERMO – Il 7 marzo si alza il sipario sullo spettacolo più affascinate: il territorio, le tradizioni e l’identità locale. Nell’ambito del programma eventi di Tipicità torna il Teatro dei Sapori, la suggestiva area show dedicata ai viaggi del gusto, un “espresso” che va dritto al cuore delle identità locali e della tipicità.

Grandi appuntamenti mirati a raccontare tutti i lati della marchigianità, con la tradizione vinicola a farla da padrone tra minicorsi, degustazioni guidate e abbinamenti autentici, come il connubio tra Verdicchio dei Castelli di Jesi e Crescia sul panaro di Castelplanio. Notevole spazio anche alla presentazione di grandi eventi che raccontano il territorio come Vongolopolis, presentata in anteprima dal Comune di Porto San Giorgio, la Sagra dell’umido di Petritoli ed il ricchissimo 2015 della Città di Camerino, tra gusto e leggenda.

Un’attenzione particolare sarà rivolta anche al sorriso, quello che sanno strappare i comici di MarcheTube guidati dalla verve di Piero Massimo Macchini che, nel corso di due divertenti appuntamenti, getteranno uno sguardo inedito sulla vita di Giacomo Leopardi, sulle Marche e sulle nostre idiosincrasie. Il sorriso è il sintomo della felicità, ma è anche specchio di salute, come ci spiegheranno gli odontotecnici delle Marche.

Tre giorni in viaggio che ci guideranno alla scoperta dei veri sapori BIO, toccheremo i sei presidi slow food marchigiani e lo stoccafisso all’anconitana costituirà il pretesto per viaggiare in tutta Italia seguendo la “via dello stocco”. Arriveremo fino a Gorizia, tra storie di frontiera e racconti della Grande Guerra, per poi partire alla volta della lontana Iskandar, dove scopriremo vita e sapori di Johor, il gioiello della Malesia.

Il Teatro sarà anche il punto di partenza della Tipicità experience, un racconto lungo uno stagione, un’avventura dritta al cuore delle identità, che verrà svelato lunedì per disegnare le tappe di un percorso che, partendo dalle Marche, farà rotta sul mondo!