E’ allarme ozono nell’ascolano. Lo riferisce l’ANSA, sulla base dei rilevamenti della stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Piceno-Montemonaco, che ieri ha registrato una concentrazione oraria di 283 microgrammi al metro cubo di ozono, alle 24 superiore al tetto di 240 microgrammi, che è la soglia di allarme. ” La Protezione civile fa sapere che il superamento di 240 microgrammi si è verificato per 14 ore consecutive. E’ possibile – continua il comunicato – che anche oggi nelle zone montane si raggiungano e forse si superino i valori di ozono riscontrati ieri, che comunque restano molto elevati in tutte le Marche. Il consiglio è di evitare che le persone più fragili – bambini, anziani, cardiopatici, persone affette da malattie respiratorie croniche- stiano a lungo all’aperto, in particolare tra le 12 e le 16″.