Lucciarini, chiarita e conclusa la vicenda Bove Finto

OFFIDA – Risolta, tra il Sindaco di Offida Valerio Lucciarini e Serena Capriotti, la vicenda relativa ai fatti avvenuti durante l’ultima edizione della manifestazione del Bove Finto di Offida. Dopo il chiarimento tra i due, è stata ritirata la querela da parte della Capriotti e, successivamente, sottoscritta l’accettazione di remissione da parte di Lucciarini.

“Si è chiarito un fatto privato avvenuto tra due persone che si conoscono da sempre  – dichiara Lucciarini – dal quale è stata generata una strumentalizzazione politica inopportuna che ha visto coinvolti, in maniera diversa, entrambi. Aver chiarito tra noi la vicenda era l’unico vero obiettivo che mi interessava perseguire ed è per questo che sono assolutamente contento che ciò sia avvenuto.”

“Ho deciso di rimettere la querela nei confronti di Valerio – dichiara Serena Capriotti – perché sono stufa di tutto quanto scaturito da questa vicenda che si è riverberato inevitabilmente sulla mia vita privata e in particolare su quella della mia bambina.

Ringrazio la Procura della Repubblica di Ascoli Piceno per l’ottimo lavoro svolto e per la premura riservata nei miei confronti e nei confronti dei familiari. Ringrazio altrettanto il mio avvocato Alessandro Mariani per l’assistenza tecnica ed il sostegno morale. Auspico d’ora in poi di non essere più coinvolta se non esclusivamente su espressa richiesta della magistratura.

Spero a questo punto di poter tornare ad essere me stessa, con la mia identità e la mia vita, così come auguro soprattutto alle nostre  bambine (coinvolte, loro malgrado) di poter riacquistare la gioia e la spensieratezza, proprie della loro età.”

 (ap)