Link

Attacco terroristico in Russia

Un ordigno artigianale al tritolo, posto nel tunnel tra la fermata di Sennaya e quella del Tekhnologichesky Institut, è esploso nella metropolitana di S.Pietroburgo, provando la morte di 10 persone ed il ferimento di 47, tra cui molti bambini. Il bilancio è ancora provvisorio. Il presidente Vladimir Putin si trova proprio a San Pietroburgo, sua città natale, per incontro programmato con il leader bielorusso Alexander Lukashenko. Informato dell’evento ha dichiarato: «I motivi al momento non sono chiari, non escludiamo nessuna pista: né quella criminale, né quella terroristica. Le indagini sono in corso». Non si esclude la pista cecena. Un altro ordigno inesploso è stato ritrovato nella stazione Ploshchad Vosstania, nei pressi della piazza della Rivoluzione e successivamente disinnescato.

La persona che si sospetta abbia piazzato l’ordigno nel vagone della metro sarebbe stato filmato dalle telecamere interne. L’Unità di crisi della Farnesina è al lavoro con il consolato « per verificare se siano coinvolti connazionali». Gentiloni: «Sgomento per l’attentato nella Metro. Solidarietà alle famiglie delle vittime. Italia vicina a Governo e popolo russo».

4 aprile 2017 – ore 12:00 – I morti a seguito dell’attentato sono saliti a 14. Secondo l’intelligence del Kirghizistan, il kamikaze sarebbe un cittadino russo di origine kirghisa, Si chiama Akbarzhon Jalilov, è nato a Osh e ha 22 anni.

58e26d86c4618889128b45f5.jpg

(Foto fonte: Twitter)

Per informazioni sui nostri connazionali:

(ap)


Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet 

Categorie:Link