Londra, agguato al Parlamento

IMG_20170322_161002.jpg

ore 16:00 – Sarebbero almeno 12 le persone rimaste ferite durante un attacco al Parlamento di Londra. Gli assalitori sarebbero stati due di cui uno a bordo di un’auto (foto). I lavori parlamentari sono stati subito sospesi ed il primo ministro May portato in zona protetta. Secondo i media l’assalitore, armato di coltello, avrebbe tentato un’irruzione all’interno del palazzo di Westminster, dove attualmente due persone giacciono a terra. Non si esclude la matrice terroristica dell’attentato così come si teme che i feriti siano molti di più. Un agente di sicurezza è stato accoltellato all’interno del Parlamento.

IMG_20170322_165448.jpg16:30 – uno dei due assalitori sarebbe stato ucciso dalla polizia. Chiuso il Parlamento ed evacuati i presenti. Numerose ambulanze lungo il Westminster Bridge, stanno soccorrendo i feriti, alcuni gravi, investiti dal secondo assalitore a bordo dell’auto. Prende sempre più corpo l’ipotesi di  terrorismo, condivisa anche da Scotland Yard. L’aggressore al parlamento, secondo testimoniante oculari, sarebbe un uomo sui 40 anni di origine asiatica.

17:15 – secondo fonti ospedaliere si conta già la prima vittima, una donna investita dal terrorista lungo il Westminster Bridge. La Farnesina si è attivata per sapere se ci sono nostri connazionali coinvolti. Alcuni dei feriti versano in condizioni drammatiche. Rafforzate le misure di sicurezza anche a Buckingham Palace.

17:45 – salgono a due le vittime e a 12 i feriti. Gli attentatori hanno investito dapprima i pedoni lungo il Westminster Bridge per poi schiantarsi con la vettura lungo la cancellata di recinzione del Parlamento. Una volta scesi avrebbero tentato un’incursione dentro il palazzo ma, dopo aver ferito un agente con un lungo coltello, uno di loro è stato freddato dagli agenti. E’ caccia all’uomo per il secondo terrorista.

3500.jpg

(il momento del ferimento dell’agente da parte dell’attentatore – foto The Guardian)

18:12 – Una bomba a mano disinnescata, ma carica di esplosivo, e una cartucciera con proiettili vuoti sono stati scoperti nel corso di un controllo di routine sulla posta in partenza per Roma dall’aeroporto di Catania. Il pacco bomba proveniva dalla base Nato di Sigonella.

(ap)


Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet