ASCOLI PICENO – Il Consiglio Provinciale, convocato in seduta straordinaria e d’urgenza, ha affrontato ieri la grave situazione del territorio della provincia di Ascoli Piceno causata dagli eventi sismici e dalle eccezionali nevicate del mese di gennaio scorso. Prima di discutere questo tema di straordinaria importanza per il Piceno, il Presidente Paolo D’Erasmo ha proceduto alla comunicazione della nomina a Vice Presidente dell’Ente della Consigliera Valentina Bellini. Dopo l’Assemblea dei Sindaci svoltasi lo scorso 20 febbraio, è stata illustrata in aula la ricognizione, da parte di Provincia e Comuni, dei danni subiti suddividendo i lavori in somma urgenza per neve, frane e dissesti idrogeologici dagli importi previsti per gli interventi di ripristino delle strade comunali e provinciali. Dalla rilevazione emerge che le spese in somma urgenza ammontano complessivamente a circa 15 milioni e 172 mila euro mentre la cifra totale per il ripristino della rete viaria provinciale e comunale si attesta a oltre 43 milioni di euro. “Pertanto il costo complessivo per l’emergenza – ha evidenziato il Presidente D’Erasmo – supera i 58 milioni di euro. Un conto veramente difficile da sostenere per gli Enti Locali del territorio e che richiede l’assegnazione urgente di cospicue e vere risorse da parte dello Stato e della Regione Marche per poter superare l’emergenza e consentire al territorio di ripartire ed avviare la fase della ricostruzione nei luoghi colpiti dal sisma”. Nell’ampio dibattito che è seguito i Consiglieri intervenuti hanno posto in evidenzia la necessità di azioni volte a contrastare lo spopolamento delle aree dell’entroterra ulteriormente aggravato dagli eventi calamitosi e la necessità di salvaguardare e rilanciare il turismo e le attività economiche, dalla costa alla montagna, valutando anche i danni indiretti del sisma. Il Consiglio Provinciale ha poi approvato all’unanimità il documento redatto dai 33 Sindaci del Piceno che prevede una serie di emendamenti al Decreto Legge varato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 9 febbraio. Nelle istanze di modifica avanzate, figura la richiesta di istituzione di una zona speciale, una “No Tax Area” al fine di accelerare la ripresa economica delle aree colpite dal sisma, arginare il rischio della desertificazione imprenditoriale ed attrarre nuovi investimenti. In questo senso, il documento recepisce anche la nota di Confindustria che fornisce opportune indicazioni e proposte per il rilancio delle attività industriali. Da evidenziare tra i suggerimenti dei sindaci la necessità della messa in sicurezza del territorio dai rischi ambientali con l’istituzione di fondi ad hoc e il ristoro degli oneri finanziari sostenuti dagli Enti Locali per gli interventi in somma urgenza e per il ripristino della viabilità. Il testo, votato dal Consiglio Provinciale, verrà inviato al Governo, al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, al Commissario Straordinario per la ricostruzione e alla Regione Marche. (red)

Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet

FERMO – Tipicità 2017 apre i battenti nei 13.000 mq del Fermo Forum, con una giornata imperdibile, ricchissima di eventi e personaggi. Momento centrale della giornata è la cerimonia di “opening” in programma alle ore 15 con tutte le autorità ed i partners, seguita dal Forum che vede la partecipazione del noto gionalista economico Riccardo Venchiarutti, della conduttrice del TG1, Adriana Pannitteri e del “project partner” di Tipicità, il direttore generale di Banca Popolare di Ancona, Nunzio Tartaglia. 
Si parlerà di “futuro dalle nostre radici” e sono previsti i contributi di Flavio Corradini, Rettore di UNICAM, Francesco Adornato, Rettore di UNIMC e Sauro Longhi, Rettore di UNIVPM. Ancora aperte le iscrizioni per la cena nel ristorante di Tipicità, che sarà condotta dalla voce di Caterpillar AM, Marco Ardemagni. Questa è una delle iniziative lanciate da Tipicità, insieme all’area del padiglione denominata “Zona Rossa”, a favore della “ripartenza del nostro territorio”. Sono quattro donne chef che si raccontano nel dopo sisma, con un menù che promette spettacolo. Alle 12 sarà Michele Mirabella l’ospite d’onore del convegno organizzato da INRCA sul rapporto tra buon cibo, attività fisica e longevità attiva. Sempre in mattinata, una serie di approfondimenti: sulla “trasparenza alimentare” con Coldiretti, sulle nuove tecniche vitivinicole con Assoenologi e sulla Macroregione Adriatico ionica, a cura dell’Università Politecnica delle Marche.

Alle ore 18 imperdibile talk show sul rapporto tra lingua italiana e made in italy nel mondo, con la partecipazione straordinaria del notissimo opinionista Klaus Davi. Di livello internazionale l’Accademia con i cooking show dedicati a: cucina italiana nel mondo, lo street food del benessere, Rossini tra sapori e musica e la presentazione di “Tipicità in blu”, che avrà luogo a maggio in Ancona. Ospiti chef del calibro di Ciccio Sultano, Errico Recanati e Giacomo Gallina.

Appuntamenti golosi anche al Teatro dei Sapori, con le prelibatezze del Cilento, le bollicine marchigiane, i grandi vini del Fermano e le cantine che propongo vini di venticinque anni, in onore al quarto di secolo di vita Tipicità. Infine un focus organizzato dall’Università di Macerata, che sarà rivolto a conoscere meglio il mercato cinese ed in particolare la provincia dello Hunan. Apertura del padiglione alle ore 9.30 e chiusura alle ore 21. (red)

Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet