Convegno “Terremoto: per non dimenticare tra prevenzione e futuro”.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La nostra associazione è stata onorata della preziosa presenza del relatore professore Franco Ortolani al nostro convegno e di averlo potuto accogliere che e ospitare nella nostra città il 26 e 27 gennaio. In questi due giorni abbiamo fatto apprezzare al nostro professore le bellezza della nostra città e la bontà della nostra tradizione culinaria grazie soprattutto alla gentile e disinteressata disponibilità della proprietaria Anna Mozzoni dell’Hotel Relax che noi tutti ringraziamo.

Il professore Ortolani nel convegno ha lasciato una importante testimonianza scientifica e umana con la sua relazione ma prima di partire ci ha voluto salutare con questa nota puntuale che noi abbiamo ritenuto un dovere girare alla stampa.

 

San Benedetto del Tronto, convegno “Terremoto: per non dimenticare tra prevenzione e futuro”. Una sala piena, circa 300 persone tra cittadini di S. Benedetto e cittadini dei paesi colpiti dai terremoti, autorità. Un ritorno a 37 anni fa quando si verificò il disastroso TERREMOTO DELL’IRPINIA NEL NOVEMBRE 1980.
Sono stato ospitato in un bell’Hotel sul lungomare dove sono ospitate varie decine di cittadini di Accumoli, ormai da 5 mesi. Ospitalità squisita, gentilezza da ammirare, cibo buono, gradimento da parte dei cittadini che mi hanno manifestato la loro ammirazione per la direzione dell’Hotel Relax. Siamo a fine gennaio, tra 4 mesi siamo alle soglie dell’estate: saranno pronte le strutture per effettuare il ritorno dei cittadini nei paesi di origine? Alcune testimonianze di amministratori intervenuti al dibattito fanno capire che sarà difficile che a giugno saranno disponibili le case prefabbricate. A giugno saremo alle soglie della prossima stagione turistica e l’accordo accettato dagli albergatori che hanno accolto i cittadini prevedeva l’ospitalità per sei mesi. Bisogna pensare subito come affrontare la situazione che si manifesterà tra qualche mese. Il prezzo dell’ospitalità ai terremotati è intorno ai 40 euro al giorno per persona adulta. Valutando la qualità della struttura ospitante e la buona qualità del trattamento fornito è evidente che si tratta di un prezzo veramente basso. Gli Hotel che hanno spontaneamente e generosamente aderito alla proposta di accogliere i cittadini terremotati stanno sicuramente facendo sforzi che non saranno più sostenibili per la prossima stagione turistica. Una riflessione immediata…ci vuole!

Ambiente e Salute nel Piceno

Presidente Alfredo Vitali

Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet