Link

Fondazione Lavoroperlapersona, gli appuntamenti di dicembre

Venerdì 2 dicembre: LAVOROPERLAPERSONA alla TIM DIVERSITY WEEK con i dipendenti TIM per parlare di LAVORO IN CARCERE.

Presso la TIM Factory la Fondazione Lavoroperlapersona incentra il pomeriggio sulla tematica del lavoro in carcere, nel cuore della riflessione della Fondazione Lavoroperlapersona, un nodo tematico che continuerà ad essere seguito e approfondito. Secondo la nostra visione, il carcere non deve essere costruito e pensato come spazio in cui si consuma la sterile punizione del colpevole, ma il luogo in cui «costruire modalità che – attraverso un uso più diffuso di misure alternative e integrative – consentano il reinserimento sociale dei detenuti valorizzando le loro capacità».

La Fondazione vuole proporre riflessioni e raccontare esperienze che sappiano rimettere al centro il detenuto inteso come persona e promuovere il lavoro come motore del suo riscatto: quest’ultimo, infatti, è una risorsa straordinaria per includere e non per abbandonare, strumento che regala dignità e, insieme, concreta possibilità di riscoprirsi e darsi progettualità esistenziale, professionale e imprenditoriale.

Proprio per questo, all’interno della TIM Diversity Week vorremmo prima di tutto introdurre a tutto campo, grazie al prof. Marco Ruotolo, il tema del lavoro in carcere in relazione ai principi sanciti dalla Costituzione, la quale scrive chiaramente che le pene non devono punire, ma tendere alla rieducazione del condannato.

Affrontata questa ricognizione sull’intreccio tra Costituzione, dignità della persona e diritti dei detenuti, la discussione si sposterà sulle pratiche di chi, oggi, offre concretamente ai detenuti la possibilità di un lavoro attraverso cui ritornare ad essere persone grazie alla presenza di Paolo Strano, presidente e fondatore Onlus Semi di libertà.

Infine, la riflessione si concluderà con Susanna Marietti, coordinatrice nazionale di Antigone, associazione che da oltre 25 anni si batte per il riconoscimento dei diritti dei detenuti. Una testimonianza che ci racconterà cosa oggi si può fare per continuare a tenere alta l’attenzione sul tema e che ci presenterà la graphic novel ispirata alla storia di Antigone.

Con noi: Marco Ruotolo è docente di Diritto processuale costituzionale e di Diritti dei detenuti e Costituzione presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre. Paolo Strano è presidente di Semi di Libertà Onlus, promotrice del progetto di inclusione sociale Birra Vale la Pena presso il carcere romano di Rebibbia. Susanna Marietti è coordinatrice nazionale di Antigone e autrice – insieme al fumettista Valerio Chiola – della graphic novelAntigone, 25 anni di storia italiana visti da dietro le sbarre”.


Sabato 3 dicembre: LAVOROPERLAPERSONA riceve il PREMIO CULTURA E IMPRESA all’interno del PREMIO LETTERARIO NAZIONALE PAOLO VOLPONI.

Il Presidente Gabriele Gabrielli commenta: “Ci ha emozionato e particolarmente onorato leggere la motivazione del Premio Cultura e Impresa, ringrazio quindi a nome di tutta la Fondazione gli organizzatori del Premio Nazionale Letterario Paolo Volponi per questo importante riconoscimento. In quest’epoca cresce la paura di essere esclusi, che ci porta a camminare con passo incerto e a sentirci smarriti: nell’economia e nel lavoro questa paura ha il volto della disuguaglianza e dell’ingiustizia sociale, dell’individualismo esasperato e della speculazione sfrenata. La Fondazione Lavoroperlapersona vuole far scoprire quanto in questa dimensione siano invece generative l’accoglienza, la diversità, il dialogo, l’ascolto.” E continua: “Siamo nati con la volontà di progettare e realizzare iniziative educative e di ricerca, culturali e formative rivolte al mondo della scuola, alle imprese, alla comunità. Cerchiamo di farlo attraverso le iniziative che progettiamo nel territorio marchigiano e a Roma, cerchiamo di farlo attraverso la nostra collana editoriale Lavoroperlapersona edita da Franco Angeli. È importante per noi vedere come i nostri valori, le iniziative e l’impegno di tutti coloro che collaborano e partecipano alla realtà della Fondazione vengano riconosciuti”.


Giovedì 15 dicembre: I BENI RELAZIONALI – PREMIO VALERIA SOLESIN PER TESI MAGISTRALI.

L’impegno della Fondazione Lavoroperlapersona nel campo della Ricerca si intensifica con il premio di Laurea Valeria Solesin, coronamento e rilancio della Summer School dedicata ai Beni Relazionali, la quale ha visto in questo primo ciclo triennale alternarsi 12 docenti e oltre 40 dottorandi. La Summer School è un laboratorio residenziale in cui si alimenta il dibattito sui beni relazionali attraverso il confronto e l’impegno comune, impattando generativamente sul mondo della cultura, della politica e della società civile. Un impegno che si rinnoverà nel triennio 2017 – 2019 con il II ciclo dedicato al tempoperlapersona, inteso come apertura alla buona reciprocità che implica sia la partecipazione politica sia l’impegno civile.

La Fondazione Lavoroperlapersona in continuità con la propria attività di formazione in ambito accademico ha creato il Premio di Laurea “Valeria Solesin” con l’intento di: monitorare ed approfondire gli studi accademici dedicati al tema e alle sfide dei beni relazionali; promuovere le capacità ed il merito dei giovani laureati attraverso la pubblicazione dell’e-book della tesi all’interno della collana LAVOROperLAPERSONA edita da Franco Angeli; estendere il filo di attenzione che la Fondazione Lavoroperlapersona dedica da cinque anni al mondo dello studio e della ricerca universitaria raggiungendo anche i giovani laureati.

Il Premio di Laurea ha raccolto 9 tesi provenienti dagli ambiti disciplinari di Giurisprudenza, Psicologia Clinica, Economia, Scienze Politiche e Antropologia. La cerimonia di premiazione ci sarà Giovedì 15 Dicembre a Roma, presso l’Aula Toti della Università LUISS “Guido Carli” di Viale Romania, alla presenza di Anna Bertoncini, vincitrice del premio, e della sua relatrice, prof.ssa Antonella Gioli, dell’Università di Pisa. Inoltre, alla cerimonia sarà presente Dario Solensin, fratello della ricercatrice italiana, che porterà una sua testimonianza dialogando con Giacomo Frison, collaboratore della Fondazione e amico di Valeria. La cerimonia di premiazione, infine, sarà l’occasione per rilanciare l’impegno della fondazione nel campo della ricerca insieme al prof. Luigi Alici, direttore scientifico della Summer School sui Beni Relazionali.


Sabato 17 dicembre: LAVOROPERLAPERSONA incontra i 180 bambini della SCUOLA GRAMSCI di Roma che hanno partecipato ai laboratori ART LAB e i loro genitori.

INFO
(red)
Ophis news – scarica gratis l’app per Android e resta sempre informato su notizie ed eventi di Offida direttamente sul tuo smartphone/tablet.

Categorie:Link