​Offida, il 25 settembre torna il Festival Internazionale di Teatro Amatoriale

OFFIDA – Dopo una prima edizione di successo, il prossimo 25 settembre alle ore 17:15 torna a Offida il Festival internazionale di Teatro Amatoriale Serpente Aureo Città di Offida. “Il Festival è stata la scommessa del 2015– ha commentato l’Assessore alla Cultura Isabella Bosano – l’Amministrazione ci ha creduto ed è stata ben ripagata dalla grande affluenza di pubblico. Eccoci di nuovo per il 2016 con una nuova scommessa, insieme al Gad’A e alla Uilt, perché, come diceva il grande De Filippo: Gli esami non finiscono mai”.
Sono state 1263 le persone, una media di 180 a spettacolo e una base solida di 100 abbonamenti che l’anno scorso hanno premiato le compagnie di altissima qualità selezionate dall’associazione GAd’A (Gruppo Amici dell’Arte). Se per il 2015 arrivarono 52 video di proposte teatrali, per la seconda edizione ne sono giunte ben 70, di cui ne sono state selezionate 7.

“Questo è un segno tangibile che le compagnie cominciano a conoscere Offida – continua Gianfranco Fioravanti, segretario regionale della Uilt (Unione italiana Libero Teatro) per la qualità e il successo del Festival e per la bellezza del teatro Serpente Aureo. Vorrei inoltre precisare che il livello del teatro amatoriale è molto alto, lo differenzia solo il fatto che gli attori non percepiscono soldi”.

Saranno per l’appunto 7 le compagnie che si sfideranno dal 25 settembre all’8 dicembre e oltre al miglior spettacolo verranno premiati: il miglior attore, la migliore attrice, il miglior caratterista, migliore scenografia, miglior regia, miglior gradimento del pubblico, e il miglior attore o attrice non protagonista. “Un impegno certosino il nostro – sottolinea il presidente del Gad’A, Piero Petrocchi – che ha impegnato per due mesi 14 persone per selezionare i migliori spettacoli. Il nostro obiettivo è riportare i giovani al teatro”. Obiettivo già sfiorato nell’edizione del 2015, vista la percentuale dei giovani presenti in sala. 

Il primo spettacolo “Più de’ là che de qua” sarà  portato in scena dalla compagnia Fabiano Valenti di Treia, “un modo – continua Eleonora Massicci del Gad’A – per dare un’impronta marchigiana al Festival”.  Previsti anche dei laboratori di teatro per ragazzi da 11 a 14 anni e da 14 a 17.

(red)

Ophis news – scarica gratis l’app per Android