Offida rugby 2.0, tutti al lavoro.

OFFIDA – Era la metà degli anni settanta quando un gruppo di ragazzi offidani si ritrovarono, tutti in circolo, nel vecchio campo sportivo di Offida. Al centro un ex giocatore, con esperienze in diverse squadre tra le quali Ascoli e Barcellona P.G., Sandro Simonetti, ora Tecnico Federale F.I.R. Nelle sue mani una strana palla con cui iniziò una paziente opera di divulgazione, illustrando i rudimenti delle tecniche di gioco e le regole base di uno sport straordinario: il rugby.

Quello che all’inizio sembrò impossibile, prese corpo dopo pochi mesi, anche per l’interesse crescente di molti altri ragazzi che si unirono al gruppo originario, alcuni con innate qualità rugbystiche tutte da scoprire. Allenamenti duri e frustrazioni, dovute alle prime scontate sconfitte, non frenarono l’entusiasmo di giocatori e dirigenza.

Si entrò nella fase agonistica; i biancorossi dell’Offida rugby iniziarono un quinquennio di attività, durante il quale la squadra diventò gruppo solido e determinato, con tutti i reparti ben assortiti. Poi il naturale evolvere della vita di ciascuno, gli impegni nello studio e, successivamente, nel lavoro, relegò questa straordinaria esperienza a fantastico ricordo, ancora non dimenticato perché, come disse Gino Vinella, attore e allenatore, “Non esistono ex-rugbysti. Chi ha giocato a rugby è rugbysta tutta la vita”.

Dopo quarant’anni, nello stesso campo, un altro circolo di ragazzi si stringe intorno a lui: Sandro Simonetti, magari con qualche capello e diottria in meno, ma con l’entusiasmo originario integro e tanta esperienza in più. L’occasione è stata il V° Memorial “Luigi Sergiacomi”, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Offida e dal TACOS l’11 settembre scorso dove, oltre a volley, calcio a 5, podistica, beach volley, basket, karate, atletica e tennis, si è svolta la manifestazione di rugby “Insieme alla meta” per under 14.

Il riscontro è stato positivo, sia tra gli organizzatori che tra le famiglie dei rugbysti in erba; è partita, quindi, la fase organizzativa di un nuovo gruppo sportivo l’Offida Rugby Club, che si occuperà di promuovere, organizzare e svolgere con continuità, l’attività nella disciplina della palla ovale. In tal senso è già stata avanzata una dichiarazione d’intenti e la formale richiesta per l’utilizzazione dei pubblici impianti sportivi comunali.

Il gruppo promotore si occuperà di avviare all’attività sportiva, bambini da 6 a 14 anni; nella fase iniziale di insegnamento e preparazione, lo spazio fisico per le sedute potrebbe essere proprio il campo che vide nascere l’Offida rugby negli anni settanta, per poi aderire al disciplinare della Federazione Italiana Rugby, che richiede l’utilizzo di campi in erba, per lo svolgimento di partite di mini rugby. Uno sport che va ad aggiungersi ai tanti ormai praticati nel territorio di Offida e che conta molti tifosi ed appassionati. Una meta da raggiungere tutti insieme, come il rugby insegna, con spirito di sacrificio e rispetto dell’avversario.

Info: Sandro Simonetti +39 338 302 7123 – pagina Facebook

Alberto Premici

Ophis news – scarica gratis l’app per Android