Offida: “Scuole sicure ma ulteriori controlli”.

OFFIDA – Il Sindaco Valerio Lucciarini, dopo il recente sisma nel centro Italia, rassicura i cittadini sullo stato attuale del plesso scolastico in via Ciabattoni. “Dopo i sopralluoghi effettuati dai tecnici comunali e dai professionisti esperti incaricati, che hanno rilevato la tenuta strutturale degli immobili che ospitano le nostre scuole, si sono susseguiti, in queste ore, specifici sopralluoghi dei tecnici della Regione Marche. Tali sopralluoghi hanno riaffermato le positive conclusioni tecniche già assunte dai tecnici locali. 
Su nostra indicazione maggiore approfondimento è stato dedicato al plesso di via Ciabattoni, oggetto di recente miglioramento sismico STRUTTURALE per un investimento complessivo di oltre 1 milione e 500 mila euro, a fronte della inagibilità della adiacente chiesa di Sant’Agostino che ha subito lesioni importanti sul tetto dell’immobile. I tecnici regionali hanno rilevato, per la specifica situazione, una assoluta affidabilità strutturale del plesso scolastico affermando, dopo due ore di sopralluogo, di quanto i lavori di miglioramento sismico sopra citati siano stati realizzati nel modo migliore possibile, verificando che l’investimento è stato EFFETTIVAMENTE UTILIZZATO sulla struttura dell’immobile che GARANTISCE la totale sicurezza normativa necessaria. Ciò nonostante abbiamo richiesto, in accordo e attraverso i tecnici regionali, un ulteriore sopralluogo da parte della società ReLUIS, la Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, che opera per il dipartimento della Protezione Civile Nazionale. Il Consorzio, nello specifico, si propone come interlocutore scientifico dei vari Organi del Governo Nazionale, delle Regioni, Province, Comuni e di Istituti pubblici e privati al fine di conseguire concreti obiettivi in ordine alla valutazione e alla riduzione della vulnerabilità e del rischio sismico. 

È nostro dovere non lasciare assolutamente NULLA AL CASO consegnando alle famiglie la massima serenità, sapendo i propri figli a scuola nelle condizioni di massima sicurezza. Nei prossimi giorni, quindi, la delegazione di professori universitari della ReLUIS, si recherà in Offida per espletare i sopralluoghi e, quindi, per formalizzare le proprie valutazioni. 

Dopo tali valutazioni comunicheremo le ulteriori risultanze”. (ap)

Ophis news – scarica gratis l’app per Android