Il Comune di Offida acquista un manoscritto del ‘600

OFFIDA – L’Archivio comunale di Offida si arricchisce grazie all’acquisto di un nuovo manoscritto, il “Compendioso racconto istorico de’ soccessi memorabili, e de’ soggetti commendabili nella toga e nell’armi della terra di Offida”, copia eseguita dal medico Alessandro Coccia nell’anno 1698-1701.

La Giunta offidana, riunitasi lo scorso 21 luglio, ha deciso di acquistare il manoscritto da un privato, proseguendo così nel suo intento di acquisire opere e documenti antichi, provenienti da collezioni private riguardanti la storia del paese, affinché non vadano perduti ma siano conservati in una biblioteca pubblica, diventando così un patrimonio inalienabile della comunità offidana. L’Archivio di Offida annovera infatti un ricco patrimonio bibliografico antico con diverse cinquecentine, seicentine, libri dei secoli XVII e XIX.

Il manoscritto di Coccia, composto da 106 carte numerate, è una copia esatta dell’opera conosciuta del frate Andrea Rosini, ma ha alcune proprie peculiarità, come la presenza di alcune parti mancanti nel manoscritto originale del Rosini e alcune integrazioni ed aggiunte – fino a tutto il 1600 – dal copista Coccia. “L’acquisto di questo libro – ha commentato l’assessore alla Cultura, Isabella Bosano –  rappresenta per il nostro Comune un momento importante.Avere un manoscritto del ‘600 che narra la storia di Offida è la viva testimonianza del nostro passato”.

(red)