Offida, VI edizione di Ciborghi

OFFIDA – Dal 13 al 17 luglio in Piazza del Popolo, dalle ore 18 in poi, si terrà una vera e propria kermesse del gusto in cui si susseguiranno appetitose pietanze dei Comuni aderenti al Club de I Borghi più Belli d’Italia (*).

“Ciborghi non è una sagra – ha spiegato il presidente dell’Oikos, Mario Sergiacomi – ma un vero e proprio viaggio culinario tra le tradizioni di tutta Italia”. Offida, Civitella del Tronto, Tagliacozzo, Castel del Monte, Ricetto di Candelo, Rango, Pomponesco, Monterosso Almo, Amatrice, altri Borghi delle Marche e Borghi più Belli di Puglia presenteranno infatti i loro migliori chef che prepareranno dal vivo piatti tipici per i palati più curiosi accompagnati dai vini Ciù Ciù e dalla birra artigianale Carnival, entrambe eccellenze offidane. “Insieme a Fritto Misto ad Ascoli e Anghiò a San Benedetto – continua Stefano Greco, tra gli organizzatori dell’evento –  Ciborghi cerca di creare un circuito educativo alimentare. Nei nostri stand non troverete mai le patatine fritte industriali per i bambini, il nostro è un approccio serio, di qualità, e ce lo possiamo permettere visti i prodotti che abbiamo nel territorio”.

Una novità per quest’anno sarà lo street food con l’hamburger di scottona e i prodotti pugliesi. La manifestazione sarà anche un’occasione per visitare Offida e i suoi importanti monumenti, l’acquisto del ticket (15 euro) permette infatti la visita di una delle strutture artistiche museali come la Chiesa di Santa Maria della Rocca, il Teatro Serpente Aureo e il Museo del Merletto. Previsti anche dei laboratori per i bambini per tutte le serate del festival.

“Siamo reduci dalla Settimana del Merletto – continua l’assessore al Turismo, Piero Antimiani –  in cui il tombolo offidano è stato il protagonista assoluto e ora, a distanza di 3 giorni, la Città del Sorriso ospiterà un evento di carattere nazionale, ideato e fortemente voluto dall’Amministrazione e dal Sindaco Lucciarini. Oltre alla conferma delle regioni presenti nelle scorse edizioni, quest’anno avremo anche la Lombardia e il Piemonte”.

L’evento non si svolgerà solo in Piazza del Popoli, sarà possibile cenare comodamente (servizio a tavola) anche in Largo della Musica con una degustazione di vini Ciù Ciù. Inoltre per e serate è previsto un “dopo Ciborghi” con musica al Parco Pablo Neruda.

“Un’occasione di grande crescita per Offida – conclude il Sindaco Valerio Lucciarini –  sia a livello culturale sia di promozione turistica, visto che potrà misurarsi con altre eccellenze tipiche di tanti borghi italiani. Insieme a Fritto Misto e ad Anghiò è una manifestazione che porta avanti le tradizioni in maniera innovativa”.


 

(*) Il Club de I Borghi più Belli d’Italia è nato nel 2001 con l’obiettivo di valorizzare l’Italia nascosta, ovvero l’inestimabile patrimonio costituito dall’insieme dei piccoli centri di arte, storia e cultura spesso trascurati dai grandi flussi turistici, ma che sono il vero tessuto connettivo del nostro Paese. L’ingresso nel club è, infatti, vincolato a una serie di requisiti di carattere strutturale, come l’armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio pubblico e privato, e di carattere generale che attengono alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi dal cittadini. Dunque, l’appartenenza al club è motivo di grande orgoglio per i Comuni e di attenzione costante agli elementi che caratterizzano la qualità della vita. Oltre al patrimonio artistico e architettonico, le risorse che contribuiscono a definire il concetto di Borghi più belli d’Italia sono l’ambiente e le tradizioni enogastronomiche. L’idea di Ciborghi d’Italia scaturisce dalla necessità di valorizzare il patrimonio regionale delle tradizioni culinarie che costituiscono il vero valore aggiunto dell’offerta turistica italiana. Offida diventa, dunque, una vetrina per i piatti e i prodotti del territorio provenienti da tutta la penisola, ognuno con i sui piccoli segreti gelosamente custoditi di borgo in borgo.

(red)