Un romanzo ambientato ad Offida

Il 26 giugno 2016, alle ore 18,30 a Grottammare, Paese Alto, sotto il Loggiato di Piazza Peretti, verrà presentato il romanzo dell’estate “Le Sette Porte del Cuore” di Anna Rita Cinaglia.

Commenta l’autrice: “Lo stimolo è arrivato durante un incontro pubblico sul turismo. Si discuteva di come attrarre i turisti nel territorio marchigiano. Dissi in quel contesto che le politiche di incoming più incisive sono quelle che utilizzano i media quali film fiction e/o racconti narrativi. Si pensi a Cammilleri per la Sicilia, film come la “Dolce vita” che ha promosso l’Italia negli anni ’60. Ecco l’idea di scrivere un romanzo che fosse ambientato nelle Marche e ne mostrasse gli aspetti più interessanti. Si tratta di un thriller, ma dentro c’è anche una storia d’amore, di fede e di coraggio, che appassionerà i lettori. Buona parte della storia è ambientata ad Offida visto che agli inizi del ‘900 era una cittadina già fiorente e comunque una parte del mio cuore batte lì. Le Marche sono un luogo splendido, pertanto è stato difficile fare una selezione”.

Nel romanzo vengono citate inoltre molte altre città marchigiane, ricche di storia ed arte come Urbino, Pesaro, Senigallia, Ancona, Osimo, Loreto, Genga (San Vittore delle Chiuse), Recanati, Macerata, Corridonia, Tolentino, Fermo, Grottammare, San Benedetto del Tronto, Monsampolo, Monteprandone, Castigano, Ascoli Piceno, Roccafluvione.

Durante la presentazione di “Le Sette Porte del Cuore” di Anna Rita Cinaglia, che gode del patrocinio della Regione Marche e del Comune di Grottammare, l’autrice dialogherà con Sabrina Cava. Letture a cura di Elia Parisani. (red)