23a edizione di Tipicità

FERMO – Il 7 marzo si alza il sipario sullo spettacolo più affascinate: il territorio, le tradizioni e l’identità locale. Nell’ambito del programma eventi di Tipicità torna il Teatro dei Sapori, la suggestiva area show dedicata ai viaggi del gusto, un “espresso” che va dritto al cuore delle identità locali e della tipicità.

Grandi appuntamenti mirati a raccontare tutti i lati della marchigianità, con la tradizione vinicola a farla da padrone tra minicorsi, degustazioni guidate e abbinamenti autentici, come il connubio tra Verdicchio dei Castelli di Jesi e Crescia sul panaro di Castelplanio. Notevole spazio anche alla presentazione di grandi eventi che raccontano il territorio come Vongolopolis, presentata in anteprima dal Comune di Porto San Giorgio, la Sagra dell’umido di Petritoli ed il ricchissimo 2015 della Città di Camerino, tra gusto e leggenda.

Un’attenzione particolare sarà rivolta anche al sorriso, quello che sanno strappare i comici di MarcheTube guidati dalla verve di Piero Massimo Macchini che, nel corso di due divertenti appuntamenti, getteranno uno sguardo inedito sulla vita di Giacomo Leopardi, sulle Marche e sulle nostre idiosincrasie. Il sorriso è il sintomo della felicità, ma è anche specchio di salute, come ci spiegheranno gli odontotecnici delle Marche.

Tre giorni in viaggio che ci guideranno alla scoperta dei veri sapori BIO, toccheremo i sei presidi slow food marchigiani e lo stoccafisso all’anconitana costituirà il pretesto per viaggiare in tutta Italia seguendo la “via dello stocco”. Arriveremo fino a Gorizia, tra storie di frontiera e racconti della Grande Guerra, per poi partire alla volta della lontana Iskandar, dove scopriremo vita e sapori di Johor, il gioiello della Malesia.

Il Teatro sarà anche il punto di partenza della Tipicità experience, un racconto lungo uno stagione, un’avventura dritta al cuore delle identità, che verrà svelato lunedì per disegnare le tappe di un percorso che, partendo dalle Marche, farà rotta sul mondo!