Concerto di Natale della banda di Offida

auguri banda OFFIDA –  Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento con il Corpo Bandistico “Città di Offida” nel Concerto di Natale, che avrà luogo il 25 dicembre, presso il Teatro Serpente Aureo, con inizio alle ore 11:45 ed ingresso libero. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Offida, ha in repertorio brani come What a wonderful World (G.Douglas-D.Weiss) incisa nel 1967 dell’indimenticabile Louis Armstrong, Adios nonino (Astor Piazzolla), composto nel 1959, quando Astor Piazzolla, in tournée nel centro America, ricevette la notizia della morte improvvisa del padre, don Vicente Piazzolla, familiarmente chiamato Nonino, la celebre Oblivion (Astor Piazzolla), Inverno Meraviglioso (canto natalizio) e Olè. Durante il concerto porterà il saluto e gli auguri dell’Amministrazione, il Sindaco Valerio Lucciarini de Vincenzi e quelli dell’Associazione Musicale Corpo Bandistico “Città di Offida”, il Presidente, Giancarlo Premici. La banda sarà diretta dal Maestro Ciro Ciabattoni. Nel pomeriggio della vigilia di Natale la Banda, come consuetudine, porterà il proprio saluto e augurio in musica per le vie e quartieri della città. A conclusione della Stagione Concertistica 2014, il Presidente, il Maestro, il Consiglio Direttivo e tutti i musicisti, ringraziano sentitamente l’Amministrazione Comunale e Pro loco di Offida, gli sponsor e gli Enti che hanno sostenuto le loro iniziative. Il Corpo Bandistico “Città di Offida” ricorda che sono aperte le iscrizioni per i corsi di orientamento bandistico con lezioni di musica completamente gratuite. Info: 0736-880009 – 3384240410 – 0736 880551 – 0736 880117.

Il sito della Banda di Offida

What a wonderful World (G.Douglas-D.Weiss)

What a Wonderful World  è una famosa canzone scritta da Bob Thiele (con lo pseudonimo George Douglas) e George David Weiss e interpretata per la prima volta da Louis Armstrong. Fu pubblicata come singolo agli inizi dell’autunno del 1967. What a Wonderful World è stata intesa dai suoi autori come un invito alla scoperta del piacere della vita: dai toni ottimistici e rilassati, esalta la bellezza del mondo e della diversità fra i popoli, oltre a costituire un invito a non diffidare del futuro.

Adios nonino (Astor Piazzolla)

Adiós Nonino è probabilmente, con Libertango, la più celebre composizione di Astor Piazzolla. Venne composto nel 1959, quando Astor Piazzolla, che era in tournée nel centro America, ricevette la notizia della morte improvvisa del padre, don Vicente Piazzolla, familiarmente chiamato Nonino. Per l’occasione riprese un pezzo che aveva scritto nel 1954 (del quale esiste una incisione dell’orchestra di José Basso, del 1962), conservandone la parte ritmica ma accentuandone e prolungandone la melodia in una sorta di lamento.

Oblivion (Astor Piazzolla)

Oblivion è una musica di Astor Piazzolla, un Tango Nuevo complesso, introspettivo e struggente (Oblivion significa oblio). La ricerca ritmica e melodica di Astor Piazzolla si esprime in queste composizioni dove l’anima del Tango Argentino si riscopre nelle contaminazioni con altri ritmi, nella ricerca melodica con l’utilizzo di strumenti non legati alla tradizione Argentina. Dopottutto la musica del Tango Argentino è nata e si è evoluta proprio così: con le combinazioni di ritmi di diverse provenienze e con la ricerca dei primi compositori e musicisti, in una nazione che riceveva migliaia di immigranti da diverse culture anche molto lontane tra loro.

Olè

Olè è una marcia caratteristica composta da Pippo Marino e composizione dal pittoresco taglio da corrida spagnola. Pippo Marino ha fatto della musica la sua ragione di vita. La sua versatilità sorprende perfino chi gli vive accanto da una vita. Nel corso della sua carriera artistica ha composto un numero considerevole di melodie di vario genere ed è autore di una cinquantina di composizioni per banda del genere marciabile e sinfonico.

Alberto Premici