Link

Condominio: le principali novità

Dopo 70 lunghi anni cambiano le regole condominiali con numerose modifiche che interessano in particolare l’amministratore, la custodia degli animali domestici, il riscaldamento centralizzato, le barriere architettoniche e molto altro. Da oggi, chi volesse intraprendere la mansione di amministratore di condominio, dovrà essere in possesso di diploma di scuola media superiore o titolo superiore e aver frequentato un idoneo corso formativo. All’amministratore poi è dato obbligo di essere in possesso di adeguata polizza per la responsabilità civile derivante dal suo mandato. Animali domestici: abolito il divieto, posto in alcuni condomini, di avere in custodia animali all’interno della propria abitazione, purché rientrino nella categoria degli animali domestici di natura docile e mansueta. Riscaldamento centralizzato: il condomino che vorrà installare un impianto autonomo potrà farlo, sempre che tale facoltà non arrechi disagi agli altri condomini. Rumori molesti: per i soggetti che violino le regole condominiali arrecando fastidi ai condomini è prevista una sanzione da un minimo di € 200,00 ad un massimo di € 800,00, nel caso in cui la condotta sia assidua. Morosità: le nuove norme introducono regole più rigide per chi non ottempera i termini dei pagamenti previsti dal regolamento di condominio. All’amministratore è data facoltà di procedere autonomamente al recupero delle somme dovute dal condomino debitore. Barriere architettoniche: con la maggioranza del 50% più uno,  potranno essere innovate e/o eliminate solo per la messa a norma delle stesse. Ciascun condominio poi potrà dotarsi di un proprio sito internet, dove gli interessati potranno accedere ad atti, rendiconti e bilanci predisposti dall’Amministratore.

(ap)

Categorie:Link