Offida – Inseguimento di polizia, scappa il ladro

Mettono a segno un colpo in una villa di Grottammare, ma vengono notati e parte l’allarme. Due auto civetta della polizia si muovono lungo la Valtesino a caccia della Clio nera a bordo della quale i ladri si spostano a folle velocità. La intercettano ad Offida e il malvivente alla guida decide di premere il piede sull’acceleratore. La polizia lo insegue per diversi chilometri e per cercare di bloccarlo un agente esplode un colpo in aria.

Per tutta risposta, all’altezza di un ponte, sempre lungo la Val Tesino, il malvivente – si presume straniero – scende dall’auto e si getta nelle acque del fosso sottostante. I poliziotti si fiondano sul posto, perlustrano la zona, ma non trovano nessuno.

Il buio ha, infatti, facilitato il ladro. Ma non si tratta del primo furto del genere in zona. Pare si muova a cavallo fra Marche ed Abruzzo una banda ben organizzata che avrebbe colpito tre villette a Pagliare. Sebbene la cittadina più funestata dai furti nelle abitazioni resti Martinsicuro. Solo nel fine settimana scorso si contano sei denunce. La novità è che nella città truentina le bande organizzate colpiscono in ore insolite. Un’abitazione in zona Anfiteatro è stata letteralmente svuotata attorno alle 14.30. Ma in generale nessuno agisce più di notte, con gente addormentata in casa. SI scelgono orari differenti. Altra accortezza: essere vigili se ci si reca a fiere o mercati: periodo d’oro infatti per i borseggiatori che fra Santa Lucia a San Benedetto ed i Gioielli della terra Picena hanno fatto incetta di portafogli. (Fonte: TVP – Servizio di Gloria Caioni)