Consiglio interprovinciale Ascoli-Teramo

image

imageIl giorno 25 Novembre p.v. alle ore 15,30, presso la sala consiliare del comune di Civitella del Tronto (TE) la Presidenza del Consiglio provinciale di Ascoli Piceno, a conclusione delle manifestazioni per la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia ispirate al tema «Il Piceno: da confine di Stato a territorio senza confini» –e la Presidenza del Consiglio di Teramo, hanno voluto promuovere un Consiglio provinciale congiunto e aperto dal tema: “MARCHE PICENE – ABRUZZO TERAMANO: LE SINERGIE:Integrazione nelle politiche di area vasta in zone socialmente omogenee ma amministrativamente distinte.

L’evento, con indubbi risvolti di carattere “storico”, atteso il fatto che coinvolge province non solo appartenenti a regioni diverse, ma anche idealmente definite nella loro reciproca identità territoriale in gran parte dai fiumi Tronto e Castellano, che in epoca preunitaria hanno anche a lungo rappresentato un confine statale tra il Regno delle due Sicilie e lo Stato pontificio, vuole soprattutto rappresentare una iniziativa singolare e propositiva riguardo l’assetto istituzionale della nazione.

Mutato in profondità il contesto socio-economico di riferimento già dall’avvento dell’ordinamento repubblicano e con un’accelerazione fortissima del processo evolutivo negli ultimi due decenni per effetto della cosiddetta globalizzazione economica, l’adunanza intende rappresentare dunque un momento significativo in ordine all’avvio di un’ampia riflessione intorno alle condizioni per una perdurante valenza degli attuali confini provinciali e regionali che ripropongono la separazione del Piceno marchigiano dalla parte più a settentrione dell’Abruzzo ulteriore.

L’autentico filo rosso dell’incontro vuole essere la ricerca di soluzioni politiche, amministrative ed eventualmente normative idonee a neutralizzare (o quanto meno, nel breve periodo, ad attenuare) i disagi, e nel caso in questione anche i retaggi storici, di freno allo sviluppo, discendenti da una demarcazione amministrativa che insiste su territori omogenei e di fatto uniti sotto diversi profili (da quello morfologico a quello del tessuto economico e produttivo); tema che interessa anche altre realtà italiane, ma particolarmente sentito in specie nelle valli truentina marchigiana e vibratiana abruzzese.

Il Presidente del Consiglio Provinciale di Ascoli Piceno

Dott. Armando Falcioni