15° censimento della popolazione e delle abitazioni

censimento 2011 450x300 Censimento 2011   9 Ottobre 2011Il 9 ottobre 2011 si svolgerà il quindicesimo censimento generale della popolazione e delle abitazioni.
Il censimento compie 150 anni come l’Unità d’Italia: la prima rilevazione censuaria italiana si è svolta infatti nel 1861 ripetendosi a cadenza decennale (con l’eccezione del censimento del 1936 e la mancata effettuazione nel 1941 a causa degli eventi bellici).
Il censimento è per la prima volta soggetto ad una normativa europea (Regolamento CE N. 763/2008) che fissa per tutti i Paesi dell’ Unione europea l’anno di riferimento, il campo di osservazione, la qualità dei dati, e la data di fornitura delle informazioni ad Eurostat, mentre lascia ampia libertà in ordine alle metodologie adottate.
Tutti i Paesi dell’Unione condurranno il proprio censimento nell’anno 2011.
Gli obiettivi del Censimento:
Il conteggio della popolazione e la rilevazione delle sue caratteristiche strutturali, l’aggiornamento e la revisione delle anagrafi comunali, la determinazione della popolazione legale, la raccolta di informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche strutturali delle abitazioni e degli edifici. In ciascun Comune italiano verrà rilevata la popolazione residente nonché quella presente, costituita dagli individui che alla data del censimento si troveranno e si censiranno in un luogo diverso da quello dove risiedono anagraficamente. Verranno inoltre rilevate le abitazioni siano esse occupate o non occupate.
Perché il censimento ?
• Per cogliere il cambiamento e governarlo;
• Per eleggere i rappresentanti dei cittadini;
• Per la trasparenza;
• Per confrontare l’Italia con gli altri Paesi;
• Per produrre nuove informazioni.
Le principali novità del Censimento 2011
Il censimento del 2011 è stato progettato dall’Istat, con il contributo anche degli Enti locali, secondo modalità innovative circa gli aspetti informativi e organizzativi. Lo scopo è quello di limitare l’onere operativo sui Comuni, da sempre coinvolti nella rilevazione sul campo, di diminuire il carico per i cittadini chiamati a compilare i questionari, di migliorare infine l’accuratezza dei dati e la tempestività nella loro diffusione.
Per ottenere questi risultati una delle principali novità consiste nell’invio dei questionari per posta alle famiglie, senza il tradizionale ausilio dei rilevatori.
Tutte le famiglie di Offida riceveranno il modulo per posta dal 12 settembre al 22 ottobre 2011; fanno eccezione i nuclei familiari che hanno cambiato residenza nel corso del 2011, i quali riceveranno il questionario secondo modalità e tempi leggermente diversi.
La compilazione e la restituzione del modulo censuario avverranno in modo innovativo. I cittadini infatti potranno scegliere di compilare il modulo su internet, oppure optare per la tradizionale compilazione del questionario cartaceo, che dovrà essere riconsegnato nei punti di ritiro indicati dall’Istat o presso l’Ufficio Comunale di censimento.
La compilazione del questionario via internet è quella che l’Istat e il Comune di Offida indicano come percorso privilegiato.
Le famiglie e i cittadini utilizzando le credenziali (password) indicate nel questionario inviato dall’Istat potranno comodamente da casa compilarlo ed inviarlo dal proprio computer. Coloro che non possono o non sono in grado di farlo dalla propria abitazione potranno rivolgersi all’Ufficio Anagrafe del Comune di Offida.

Per la compilazione e restituzione dei questionari relativi al 15° censimento della popolazione e delle abitazioni sarà aperto dal 10 ottobre 2011 un apposito ufficio in VIA ROMA, 15 (in adiacenza del museo) con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,00, martedì e giovedì anche dalle ore 15,00 alle ore 18,00. (Fonte: Comune di Offida)