SCIPIONI DECORA EMIGRATI AUSTRALIANI

Mr Brabham cerchiato OFFIDA – Si è svolta giovedì 26 maggio la consegna onorificenze agli eredi dei combattenti reduci Tito Scipioni ed Adamo Mecozzi. Una cerimonia all’insegna del prestigio e dell’emozione. Emozione dettata dalla consegna onorificenze per la partecipazione al secondo conflitto mondiale ad 2 reduci di combattenti del Comune di Offida, emigrati in Australia dopo la fine del secondo conflitto mondiale. A ritirarle gli eredi Enzo Scipioni e Maria Mecozzi. La giornata è iniziata presso la prefettura di Ascoli Piceno, dove S.E. il prefetto Dott. Pasquale Minunni, ha conferito la Medaglia d’Onore, alla presenza del Vice sindaco di Offida, Avv. Piero Antimiani, all’erede Maria Mecozzi  per il periodo di prigionia nei lager nazisti del padre Adamo Mecozzi , avvenuto tra l’8 settembre, data della cattura ed il 5 agosto 1945, data del rientro dalla prigionia. Il Prefetto si è detto onorato di poter premiare il reduce combattente emigrato in Australia ricordando i suoi sacrifici bellici. Dopo la consegna in Prefettura, la giornata è proseguita presso la sala consiliare del nel Comune di Offida, dove il Sergente Maggiore Scipioni Joselito, titolare del progetto “La memoria bellica dei marchigiani nel mondo” e promotore dell’iniziativa, nonché colui che ha provveduto a tutto il disbrigo delle pratiche per il rilascio delle onorificenze ai due eredi italo australiani, si è proceduto alla cerimonia di consegna delle onorificenze. A consegnarle il vice sindaco Piero Antimiani che ha consegnato all’eredi Enzo Scipioni e Maria Mecozzi le croci al merito di guerra e le medaglie di benemerenza per la partecipazione alle campagne di guerra avvenute tra il 1940 ed il 1945. Presente alla cerimonia una delegazione di cittadini australiani, tra i quali l’ex pilota di Formula uno Mr.Brabham, titolare dell’omonima scuderia, e l’Assessore Luigi Massa. Assente per motivi istituzionali il Sindaco del Comune di Offida dott. Valerio Lucciarini De Vincenzi. Molta soddisfazione è stata espressa dal serg. Magg. Joselito Scipioni per aver decorato i propri zii australiani con i quali ha un forte legame affettivo. (redazione)